0 POSTI DISPONIBILI

CORSO RISERVATO AI SOCI – SILVIA CORBELLA –  La co-conduzione fra femminile e maschile: la psicodinamica nei gruppi terapeutici e l’identità di genere

Descrizione

La co-conduzione fra femminile e maschile:

la psicodinamica nei gruppi terapeutici e l’identità di genere 

con Silvia Corbella 

 

Il corso intende approfondire, attraverso l’uso di materiale clinico,   le conoscenze teorico-tecniche legate alla co-conduzione del piccolo gruppo terapeutico, in ambito privato e pubblico. In particolare, a partire dalla base teorica di matrice analitica sulle dinamiche del piccolo gruppo terapeutico,  si vogliono esplorare  funzionamento, potenzialità  e  criticità legati alla co-conduzione sostenuta da due terapeuti di sesso diverso; come giocano, circolano, si integrano e confliggono le componenti maschili e femminili a servizio del lavoro di gruppo e del processo terapeutico stesso.

venerdì 4 MAGGIO, ore 18.00 – 21.00 

Sede: via Santa Lucia, 42 – Padova 

Programma 

h. 17.45 Registrazione partecipanti 

h. 18.00 Introduzione e presentazione della serata 

Ornella Galuppi,  coordinatrice scientifica di ASVEGRA,  Coordinatrice didattica Scuola COIRAG sede di Padova, esperta di dipendenze, co-conduce nel privato un gruppo terapeutico.

h. 18.15 Presentazione casi clinici, discussione in gruppo, riflessioni tecnico – cliniche 

Silvia Corbella, psicoanalista individuale (SPI) e di Gruppo (APG) e di COIRAG, socio fondatore ARGO, Docente COIRAG, è nella redazione di Polaris, psicoanalisi e mondo contemporaneo.

h. 21.00 Valutazione apprendimento tramite questionario. 

h. 21.15 Conclusione 

 

Caratteristiche evento: 

Corso teorico-pratico con metodologia attiva (uso materiale clinico in assetto di lavoro gruppale); N° soci partecipanti: max 20; Crediti previsti: 4,5; Quota partecipazione: 30 €. 

 

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “CORSO RISERVATO AI SOCI – SILVIA CORBELLA –  La co-conduzione fra femminile e maschile: la psicodinamica nei gruppi terapeutici e l’identità di genere”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *